ilgrandetsunami

novembre 29, 2016

Quando Cagliari non era ancora New York

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 12:21 pm

MenoZero

Me la ricordo bene, quella sera d’autunno a Cagliari che non sembrava nemmeno una sera d’autunno, con il tramonto rosa e le nuvole grigie all’orizzonte sospinte da un vento leggero che arrivava da sud. Mancava un mese a Natale, ma la temperatura era eccezionalmente mite. La gente di città, giovani sciamannati, cricche di perditempo e famigliole in libera uscita, bighellonava tra i vicoli e le stradine umide della Marina in cerca di qualche locale o ristorante dove mandar giù un boccone e fare due chiacchiere in santa pace. Io invece me ne stavo sul divano nella mia topaia, arredata con una stufa a gas, due sedie, un tavolo e tre o quattro poster di donne seminude appesi alle pareti. Bevevo un campari soda, sgranocchiavo noccioline e guardavo la tv. I telegiornali traboccavano di immagini di Fidel Castro: il Líder Máximo era morto e i commentatori sciorinavano pareri banali, se non…

View original post 709 altre parole

novembre 14, 2016

P3, pm chiede 4 anni per il plurimputato Denis Verdini. Nove anni e sei mesi per Flavio Carboni

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 6:53 am

Triskel182

verdini

La Procura vuole condanne per 18 persone. Tra le accuse quella di voler influenzare la Corte Costituzionale. Per altri episodi chieste pene anche per Cosentino e Sica per il dossier contro Caldoro e per il deputato di Ala Massimo Parisi.

Il leader di Ala Denis Verdini rischia un’altra condanna. LaProcura di Roma ha infatti chiesto per il senatore ex berlusconiano e ora garante delle riforme (e della tenuta della maggioranza al Senatouna pena di 4 anni al termine del processo sulla cosiddetta P3, una presunta associazione che puntava tra l’altro ad influenzare e condizionare gli organi costituzionali, tra cui la stessa Consulta. Di questo comitato d’affari segreti avrebbero fatto parte anche l’imprenditore Flavio Carboni – per il quale il pm ha chiesto una condanna a 9 anni e mezzo -, l’ex giudice tributarista Pasquale Lombardi – per il quale è stata sollecitata una pena di…

View original post 888 altre parole

novembre 13, 2016

Il documento del governo: “Il voto all’estero è truccato” (Carlo Tecce)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 4:13 am

Triskel182

top-secretDopo le Politiche 2013 la dirigente della Farnesina che si occupa del tema scrive a esecutivo e Colle: “Procedure incostituzionali: non garantite libertà e segretezza”.

Con la lotta fra il Sì e No che si decide in volata, il verdetto sul referendum costituzionale italiano potrebbe essere decretato all’estero, per la precisione, dai 4 milioni e 23 mila italiani residenti fuori dai confini e iscritti all’apposita anagrafe. Il governo ha intuito subito l’importanza degli italiani all’estero: ministri e politici – l’apripista fu Maria Elena Boschi – omaggiano i connazionali e promettono finanziamenti.

View original post 628 altre parole

Monologo di Crozza su Trump: ‘Il mondo lo prendeva per il culo mentre lui si prendeva il mondo’

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 4:12 am

novembre 7, 2016

STRAFALCIONE O GOLPE NELLA RIFORMA DELLA COSTITUZIONE. I SARDI SE LO DOMANDANO

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 2:13 pm

ALGANEWS

DI FABIO BALDASSARRI
FABIO BALDASSARRI
A metà anno, quando in quel di Cagliari alla guida del Comitato per il NO il costituzionalista Andrea Pubusa esponeva le posizioni della sua parte, le questioni principali erano ancora la quantità degli articoli che venivano modificati con la legge Renzi-Boschi-Verdini (47 su 139), la mera trasformazione del Senato in organo parlamentare non più eletto dai cittadini ma nominato tra consiglieri regionali e sindaci, e la forza che veniva conferita al governo con la sola fiducia della Camera priva di pesi e contrappesi perché non frutto di una scelta in senso presidenzialista o semi-presidenzialista operata nella Costituzione (discutibile, ma almeno trasparente) bensì indotta in modo opaco da una legge elettorale ipermaggioritaria e similporcellum come l’Italicum.
Ho sinteticamente riassunto quanto fu denunciato in quella sede, ma ci potrei aggiungere le critiche di carattere tecnico e formale che ampiamente (leggi La Nuova Sardegna del primo giugno) vennero imputate all’articolato…

View original post 522 altre parole

FIRENZE. INTERROGATIVI CHE PESANO COME MACIGNI

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 2:12 pm

ALGANEWS

DI FABIO BALDASSARRI
FABIO BALDASSARRI
Ci ho pensato a lungo prima di scrivere qualcosa. Poi ho potuto guardare due video: nel primo c’è un corteo in cui in cui gli agenti usano la forza contro i manifestanti senz’altro motivo apparente che la mancata autorizzazione, nel secondo c’è un capo di governo e segretario di partito che induce i propri sostenitori a inveire “Fuori, fuori!” nei confronti della minoranza.
Chi sono i più facinorosi: quelli del corteo o quelli del convegno? E chi ne è il comandante: colui su cui grava la responsabilità ultima per l’azione di forza in quanto capo del governo, o colui che induce i propri sostenitori a inveire “Fuori, fuori!” in quanto segretario di partito? Che si tratti della stessa persona, non dice nulla sulla direzione che sta prendendo questo nostro disgraziato ed amato Paese?

View original post

novembre 6, 2016

Export regolare (Vauro)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 1:00 pm

Renzi: e la barca va…a fondo (Oliviero Beha)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 12:59 pm

Triskel182

cartello-fallimento-chiuso

Il governo non può dire la verità sulle condizioni attuali del Paese, come non ha mai fatto nessun governo anche solo dal ’94 in poi, quando i numeri erano già in picchiata e né Berlusconi né la sinistra (!!!) complementare intendevano scoperchiare il pentolone per non rischiare rinculi elettorali. Pentolone che è semplicemente quello che trovate qui, e che in tv lorsignori smentiscono sbraitando essendo tutto ciò il frutto di una combinazione politico-finanziaria dalla quale è difficile tirarsi fuori, mass media inclusi. Però se lo dici sei un “pessimista” quando non un “catastrofista”. Ha ragione Renzi, la barca va…
o.b.

View original post 948 altre parole

È arrivato Mastrolindo (Marco Travaglio)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 9:42 am

Triskel182

renzi-matteoMa a che serve esattamente Cantone? La domanda sorge spontanea dopo le ultime retate per fatti recentissimi (2015-2016) di tangenti e appalti truccati, dalle grandi opere stradali e ferroviarie all’Expo al Giubileo. Tutta roba che ricadeva sotto il controllo dell’Anac e dunque, per la propaganda governativa, era pura e sicura al 100%, come tutto dall’avvento dell’Era Renziana. Da due anni, chiunque osi sollevare dubbi su questa o quella grande opera vecchia o nuova, si ritrova di fronte sorrisetti di compatimento: “Ma come, non hai saputo? Ora c’è Cantone”. Sorrisetti che diventano sghignazzi quando la Raggi ritira la candidatura alle Olimpiadi 2024, critica i ritardi e gli sprechi della Nuvola dell’Eur, liquida il carrozzone Roma Metropolitane, annulla la Metro D e blocca la C ormai dispersa nel sottosuolo dalla notte dei tempi. “Si fermano i ladri, non le opere”, dice Renzi. Come? Con Cantone.

View original post 726 altre parole

ottobre 26, 2016

La copertina di Crozza – Di Martedì del 25/10/2016

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 4:59 pm
Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: