ilgrandetsunami

maggio 29, 2015

L’ultimo miglio di Paula (Massimo Gramellini)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 7:54 am

Triskel182

PaulaLa ragazza che avrebbe dovuto morire non è riuscita a vivere. Paula Cooper aveva quindici anni quando, in combutta con tre amiche, vibrò trentatré coltellate a un’insegnante di catechismo per rubarle pochi spiccioli e le chiavi dell’auto. Abitava nella miseria, da bambina le avevano stuprato la mamma sotto gli occhi, ma non chiese né ottenne pietà. Fu condannata alla sedia elettrica da un tribunale dell’Indiana che la definì «irrecuperabile». L’Italia la adottò: la minorenne avviata al patibolo aveva toccato una corda sentita più qui, nel Paese delle mamme, che altrove. Si mobilitarono i laici – partito radicale in testa – e i cattolici con un intervento personale di papa Wojtyla.

View original post 163 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: