ilgrandetsunami

febbraio 24, 2017

“Morta di fatica per due euro l’ora” Arresti nell’agenzia che sfruttava Paola (GABRIELLA DE MATTEIS)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 10:47 am

Triskel182

caporalatoAndria, cinque in carcere e uno ai domiciliari per le condizioni di lavoro di seicento donne.

BARI – Poco più di due euro per un’ora di lavoro. Giornate trascorse, nei campi, sotto il sole, ma non retribuite. E ancora: pressioni e minacce per evitare ogni forma di ribellione. Era una vera e propria forma di sfruttamento quello a cui sono state costrette 600 braccianti, reclutate da un’agenzia interinale della provincia di Bari. «È il capolarato moderno» spiega il procuratore di Trani Francesco Giannella, commentando l’operazione della finanza e della polizia che ieri ha portato a sei arresti. Tra loro c’è l’ex datore di lavoro di Paola Clemente, la 49enne tarantina che, il 13 luglio del 2015, in una giornata di afa asfissiante, morì stroncata da un infarto mentre lavorava all’acinellatura dell’uva nelle campagne di Andria.

View original post 170 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: