ilgrandetsunami

luglio 20, 2017

Consip, Bocchino e il capo della commissione: dagli audio emerge “un altro lotto” (Antonio Massari)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 2:33 pm

Triskel182

Faccia a faccia – L’ex parlamentare riferisce all’immobiliarista sulle trattative per la gara.

È il 19 gennaio 2016 quando gli investigatori registrano un’importante conversazione tra l’imprenditore Alfredo Romeo e l’ex parlamentare di An Italo Bocchino. È un dialogo già noto, che però il Fatto, avendone ascoltato con attenzione l’audio, oggi può riportare in una nuova interessante lettura. Per comprendere il senso di questo importante scambio di battute, bisogna ricordare qual era, in quel momento, il quadro della situazione per il mega appalto Fm4.

View original post 588 altre parole

Come bloccare i moltiplicatori dell’odio (Chiara Saraceno)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 2:31 pm

Triskel182

L’ITALIA appare come il secondo Paese più razzista d’Europa. È anche il Paese più islamofobo. Del resto, secondo i dati Istat, il 40% della popolazione ritiene che le religioni “altre” da quella maggioritaria siano un pericolo e che andrebbero contenute, tanto più nel caso della religione musulmana. Del sessismo pervasivo fino alla violenza abbiamo, ahimè, documentazione quasi quotidiana. Un po’ più del 50% degli 11-17enni è oggetto di qualche episodio offensivo, non rispettoso e/o violento da parte di coetanei almeno una volta al mese.

View original post 724 altre parole

luglio 11, 2017

IL LIBRO (Giannelli)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 2:00 pm

Il capitolo mancante (Marco Travaglio)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 12:47 pm

Triskel182

Avanti, il nuovo libro firmato da Renzi (chi l’abbia scritto non è dato sapere), non è ancora uscito e già serpeggia tra quei milioni di golosoni dei suoi aspiranti lettori la sensazione di averlo già letto tutto, a parte l’indice dei nomi e la quarta di copertina. Sabato bastava acquistare i principali giornaloni e giornalini, o andare gratis sui loro siti, per trovarvi un’ottantina di “anticipazioni”, del tipo di quelle che si abbattono da trent’anni, alla vigilia di ogni Natale che Dio manda in terra, su questo martoriato Paese. Ma con una particolarità che nemmeno Vespa aveva ancora praticato e che ieri Fabrizio d’Esposito ha ben illustrato: Matteo Transformer ha lottizzato i vari capitoli, uno per ogni corrente di (si fa per dire) pensiero. Risultato: un libro per tutti i palati e gli stomaci, tipo il gelato al gusto tuttifrutti, per non scontentare nessuno.

View original post 1.118 altre parole

Guerra al Fiscal Compact, Renzi isolato pure da Padoan (Stefano Feltri)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 12:43 pm

Triskel182

Nessuno prende sul serio l’idea del deficit al 2,9%.

In un tempo non lontano qualunque slogan Matteo Renzi lanciasse veniva preso sul serio. Almeno per un giorno. Questa volta non è andata così: tra le anticipazioni del libro dell’ex premier, Avanti, che il Pd sta centellinando sui giornali c’era la grande rivoluzione di politica economica: ignorare il trattato del Fiscal Compact e applicare all’Italia soltanto i vincoli del Patto di stabilità del 1992, con il tetto al 3 per cento per il rapporto tra deficit e Pil. Per almeno cinque anni, così da trovare a debito le risorse per spingere la crescita economia. “Avremo 30 miliardi l’anno per ridurre le tasse e finanziare la crescita”. Questa, per Renzi, è la “base della proposta politica del Pd alle prossime elezioni”.

View original post 347 altre parole

luglio 7, 2017

Lo Stato dei segreti

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 7:16 am

Triskel182

Ieri la procura di Roma ha gettato la spugna sull’inchiesta per la morte dei giornalisti Ilaria Alpi e del suo operatore Miran Hrovatin: forse è irriverente usare questa formula, il procuratore della Repubblica avrà fatto (immagino) tutti gli sforzi possibili per arrivare agli assassini di Ilaria e Miran, nonostante siano passati 22 anni da quel marzo 1994.

Ma tutti gli altri poteri, dentro le istituzioni, hanno fatto anche loro tutto quanto possibile?
Ilaria stava indagando sui traffici sporchi tra Italia e Somalia, cammuffati da operazioni di aiuti umanitari, in cui erano coinvolti servizi e l’esecutivo.

View original post 360 altre parole

Il ritorno delle auto blu (ROBERTO PETRINI)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 7:15 am

Triskel182

Nonostante gli annunci riprendono ad aumentare, in particolare nei Comuni delle regioni meridionali

Il ritorno.

ROMA – La valanga delle auto di Stato non si arresta. Anni di polemiche e denunce hanno solo scalfito un sistema che continua a proliferare nonostante la spending review e la necessità di moralizzare la vita pubblica. A conti fatti parlare di riduzione è stato un bluff.

View original post 722 altre parole

I rilievi di Cantone ignorati e il rischio del binario morto Ma Orlando: la legge serve (LIANA MILELLA)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 7:14 am

Triskel182

Il retroscena.

Ad aprile il presidente dell’Anac aveva espresso in una relazione i suoi dubbi sulla tenuta giuridica del provvedimento:“Si rischia la paralisi della prevenzione”.

SI PUÒ cambiare, ma un fatto è certo: il Codice Antimafia va approvato». Parola di Orlando. «Un pasticcio, che ammazza le misure di prevenzione ». Parola di Cantone. Il suo nome — Raffaele Cantone, il presidente dell’Autorità anticorruzione — corre insistente nell’aula del Senato mentre si discute del Codice Antimafia, la destra tenta in tutti i modi di affondarlo.

View original post 628 altre parole

luglio 5, 2017

Un figlio o il lavoro (Chiara Saraceno)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 4:37 pm

Triskel182

L’ultimo rapporto dell’Inps ha calcolato il prezzo che pagano le donne in termini retributivi quando scelgono la maternità.

Diventare madre comporta un taglio del salario del 35%.

Decidere di avere un figlio per una donna occupata è rischioso sul piano economico. Non solo perché, ovviamente, aumentano i costi diretti, ma perché mette a rischio la continuità occupazionale ed anche se questa tiene, provoca nel medio e lungo periodo una perdita secca sul piano salariale, quindi in prospettiva anche sulla pensione futura. Il rapporto annuale Inps di quest’anno ha stimato l’ordine di grandezza di questo costo per le occupate nel settore privato. Considerando tutte le donne che erano occupate prima della nascita del figlio, a 24 mesi dalla nascita di questi si osserva una perdita secca del 35%.

View original post 586 altre parole

Condannati sì ma sempre riabilitati così l’onorevole si riprende il vitalizio (SERGIO RIZZO)

Filed under: Uncategorized — Pier Luigi Zanata @ 4:30 pm

Triskel182

Il caso.

La Camera restituisce assegno e arretrati a tre ex deputati. Lo prevede il regolamento quando, assai spesso, il tribunale concede il ravvedimento

GIANSTEFANO Frigerio lo deve sapere: non tutto è perduto. Magari si tratterà di aspettare qualche anno, ma la sentenza di riabilitazione prima o poi arriverà. E allora il vitalizio da 2.200 euro netti al mese che il Parlamento gli ha revocato ieri, dopo l’ultima condanna definitiva a tre anni e 4 mesi per le tangenti dell’Expo 2015 che ha patteggiato a fine 2014, tornerà a correre. Con tanto di arretrati.

View original post 697 altre parole

Pagina successiva »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: